29.11.2009

lunedì 30 novembre 2009

Compleanno della nonna Franca!!!!
Ieri abbiamo passato una splendida giornata in famiglia per festeggiare i 66 anni della mia mamma!!! Questa foto è venuta proprio bene, è insieme ai suoi nipoti (da sinistra Andrea 4, Emanuele 2.5, Lucrezia 8) con uno splendido sorriso, o meglio con una bella risata sul volto! Mia madre è una gran donna, senza di lei noi figlie saremmo davvero perse, è un punto di riferimento importante, che io personalmente ho imparato a conoscere crescendo, da adolescente ero più propensa verso mio padre e lei verso mia sorella Chiara, le classiche affinità di carattere; poi diventando un po' più grande, diventando mamma mi sono avvicinata tantissimo anche a lei!
Insomma è la mia mamma è le voglio un mondo di bene!!!!
*_______________________*








Per il dolce ci siamo divise i compiti, lei ha fatto il tiramisù io una crostata! Ho scelto la ricetta proposta da Cat (I racconti di Afrodita) a sua volta presa da Mariù (Porgi l'altra pancia) della "Crostata con burro fuso e senza riposo", che avevo adocchiato tempo fa! Vi riporto la sua ricetta io l'ho seguita alla lettera ed il risultato mi è piaciuto veramente tanto, oltre per i tempi moooolto più rapidi anche per la consistenza, soffice e friabile, di solito la crostata mi veniva un po' mozzona, più di una fetta non si mangiava, questa invece è proprio da suicidio per la dieta, una fetta tira l'altra!!!!

Crostata con burro fuso senza riposo:
(ingredienti per una teglia da 32 cm)
400 gr di farina 00
200 gr di zucchero
200 gr di burro fuso
1 bustina di lievito
4 uova (3 tuorli e 1 uovo intero)
300 gr di marmellata (non l'ho pesata sono andata ad occhio)

Far fondere il burro a bagnomaria e lasciare intiepidire. Setacciare la farina con il lievito. Sbattere le uova con lo zucchero con uno sbattitore elettrico, quando il composto sarà chiaro e spumoso aggiungere, poco alla volta e alternando, il burro fuso e la farina mista al lievito. Quando il composto sarà più compatto lavorarlo velocemente con le mani per pochi minuti. Mettere circa 3/4 abbondanti dell'impasto al centro dello stampo da crostata imburrato e einfarinato, con le dita schiacciare dolcemente l'impasto allargandolo verso i bordi dello stampo. Distribuire la marmellata (ho usato quella fatta ques'estate di pesche e mirtilli... Una goduria!!!) al centro dell'impasto avendo cura di lasciare una cornice spessa 1 cm. Con il resto dell'impasto formare dei cordoncini (aggiungere eventualmente altra farina) e adagiarli sulla marmellata in modo da formare la classica griglia. Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 45 minuti, poi lasciare riposare nel forno spento per 10 minuti. Sformare solo una volta raffreddata.

nota: io l'ho fatta sabato pomeriggio, è rimasta buonissima anche il giorno dopo e pure stamani a colazione!!

Farfalle speck e crema di latte

giovedì 19 novembre 2009

Questa lo posso dire è tutta farina del mio sacco!!! Incredibile vero???? Un piatto nato per caso, solo perché la pasta all'olio proprio non mi andava!!! E' bastato un avanzino di stick di speck e del latte ed è venuto fuori un primo buono buono!!!
Farfalle speck e crema di latte:
(per me sola soletta)
80 g di farfalle
mezza confezione di speck in stick
latte q.b.
farina q.b.
grana grattato
sale e pepe

Rosolate lo speck in una padella antiaderente per sgrassarlo un po'. Aggiungete del latte e fate cuocere per qualche minuto, aggiungete un po' di farina (poca poca) mescolando velocemente per non far formare grumi, abbassate il fuoco e cuocete fino a raggiungere una densità cremosa. Nel frattempo cuocete le farfalle in abbondante acqua salata, scolatele e versatele nella padella con la crema di latte, mescolate per un minuto, aggiungete una bella grattata di grana, una spolverata di pepe e servite.

Straccetti di pollo ai germogli

lunedì 16 novembre 2009

Straccetti di pollo ai germogli:
(ingredienti per 4 persone)
500 g di petto di pollo
100 g di germogli di soia
4 cipollotti
1 cucchiaio di sesamo
2 cucchiai di olio e.v.o.
sale

Tagliate a striscioline piuttosto sottili i petti di pollo. Lavate rapidamente e sgocciolate bene i germogli. Pulite i cipollotti, eliminando le foglie verdi e le piccole radici, e tagliateli prima a tronchetti della stessa lunghezza delle striscioline di pollo, poi a fettine per il lungo. In un padellino fate tostare senza condimento i semi di sesamo e teneteli da parte. Fate rosolare le striscioline di pollo in una padella con l'olio a fuoco vivo, mescolando con una paletta di legno, salate, continuate la cottura a fuoco basso per 2-3 minuti, poi unite i cipollotti. Cuocete ancora per 3 minuti, mescolando, infine aggiungete i germogli, mescolate delicatamente, cospargete con i semi di sesamo tostati, togliete dal fuoco e servite.

Ancora una ricetta dal libro light!!! Nella ricetta non è prevista una cottura dei germogli, io però gli ho cotti a vapore per un paio di minuti. Questo piatto mi è piaciuto molto, gustoso, veloce e semplice!!!

La torta "svuotafrigo" di Claudia

venerdì 13 novembre 2009

Claudia (scorza d'arancia) ha postato questa meravigliosa ricetta definendola una "ricetta-svuotafrigo" ed io ne ho subito approfittato per fare piazza pulita nel mio!!! La mia versione è più semplice della sua, quindi vi consiglio di provare la versione originale!!! Era un po' di giorni che in frigo mi aspettavano dei peperoni che mi aveva dato mio suocero, ma non sapevo proprio come usarli... La ricetta "peperoni e patate saltati agli aromi" la faccio quasi sempre, ma devo dire la verità mi è venuta un po' a noia, quindi leggendo il post di Claudia mi sono detta ecco un ottimo modo per utilizzarli!!!! Una volta assaggiata mi ha ricordata questa ricetta che avevo postato ad aprile dell'anno scorso... Che testa che ho delle volte neanche mi ricordo di ciò che ho cucinato!!! Ma sono sincera provare le ricette degli altri mi piace molto di più!!!

Torta di patate "svuotafrigo":
(per 2 persone)
250 g di patate (le mie avevano già il pio...!!!)
1 scalogno
3 filetti d'acciughe sott'olio
1 cucchiaino di capperi
4 piccoli peperoni verdi
parmigiano reggiano
3 cucchiai di pangrattato più quello per la teglia
2 uova
olio e.v.o.
sale e pepe

Lessate le patate già sbucciate e tagliate a pezzi in pentola a pressione, calcolando una decina di minuti dal fischio. Riducetele quindi in purea con uno schiacciapatate. In una padella antiaderente fate soffriggere lo scalogno tagliato a spicchi con un filo d'olio, aggiungete i peperoni tagliati a pezzetti e fateli cuocere fino a farli diventare morbidi. In una terrina raccogliete la purea di patate, i peperoni, i filetti d'acciuga spezzettati, i capperi, il pangrattato, il parmigiano grattato, le uova, il pepe e mescolate il tutto, regolate di sale se necessario. Oleate e spolverate con del pangrattato una tortiera di 22 cm di diametro, disponete il composto e livellatelo, spolverate con del parmigiano grattugiato e con del pangrattato, infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti circa.

Per passare una domenica piovosa... Facciamo i biscotti!!!

lunedì 9 novembre 2009

Domenica è stata una giornata grigia, piovosa, uggiosa... Come fare per rallegrarla un po'? Ma pasticciando con la farina!!!
*____________*
Era un po' che pensavo di provare a fare la frolla con la margarina, non ho ancora rifatto gli esami, il colesterolo era un po' alto, quindi devo trovare un'alternativa per la frolla!!! Ho chiesto ad Andrea se aveva voglia di aiutarmi a fare i biscotti, ha risposto con entusiasmo e ci siamo messi all'opera... Ecco Andrea-Pasticciere!!!
Un primo piano del duro lavoro...
Mmmmhhh... Sentiamo un po' se è buona... Direi di si ne è finita parecchia cruda nel suo pancino!!! Ed ecco il risultato finale un bel mix di formine!!!
Pasta frolla con la margarina:
300 g di farina 00
150 g di margarina
150 g di zucchero
2 tuorli
1 uovo
un pizzico di sale

Mescolate la farina con lo zucchero, unite il sale e la margarina a pezzetti, aggiungete le uova leggermente sbattute e mescolate. Formate un panetto e mettetelo a riposare in frigo per almeno un'ora. Riprendete la frolla, sulla spianatoia stendetela con il mattarello allo spessore di mezzo centimetro... E sbizzarritevi con le formine!!! Disponete i biscotti sulla guglia del forno ricoperta da carta forno ed infornate in forno già caldo a 180° per almeno 10 minuti.
(io li ho fatti cuocere per 15 minuti, ma raffreddandosi sono venuti un po' duri...)

Riso e patate al profumo di rosmarino

lunedì 2 novembre 2009

Il risotto è un piatto che amo molto, saporito, gustoso e si può fare in tantissimi modi!!! Era anche il mio cavallo di battaglia per far mangiare Andrea, che lo gustava in tutte le versioni. Perché parlo al passato? Perché il bimbo cresce e diventa sempre più noioso, quello che era una certezza si è trasformato in solo riso bianco... Non lo vuole in altri modi, bollito e condito con burro o la massimo olio... Speriamo che tra un po' ricambi gusti, così è davvero una tristezza.
Comunque io persevero e continuo con i risotti!!! Avevo già provato a fare un risotto con la patata, ma il risultato non era stato dei migliori, la cottura in pentola a pressione non è adatta, si crea uno strato solido sul fondo che tende a bruciarsi...
Ho trovato questa ricetta sul web, e precisamente sul blog di Stefano Cabrera "lo zucchino d'oro" mi è piaciuta per la sua semplicità e devo dire che è veramente molto buona! Eccola:

Riso e patate al profumo di rosmarino:
(ingredienti per 2 persone)
180 g di riso
1 patata (io ne ho usate 3 piccole)
1 rametto di rosmarino
1 litro di brodo vegetale (ho usato il dado...)
olio e.v.o.
sale e pepe

Tagliare la patata a tocchetti piccoli. Legare i rametti di rosmarino con del filo da cucina e farlo insaporire in poco olio. Aggiungere il riso e la patata e far tostare bene. Iniziare ad unire il brodo caldo e portare a cottura il riso. A fine cottura eliminare il rosmarino, mantecare con un filo d'olio a crudo, regolare di sale e servire con una macinata di pepe.

In realtà il rosmarino non doveva perdere gli aghi, si vede che non l'ho legato troppo bene... ;P

 
Schegge di me... - by Templates para novo blogger